Cassazione civile Sez. II sentenza n. 7647 del 30 luglio 1990

(1 massima)

(massima n. 1)

Qualora un assegno bancario venga emesso a titolo di donazione, l'opponibilitą, nel rapporto diretto con il prenditore, di tale contratto sottostante (senza che possano invocarsi le limitazioni probatorie di cui all'art. 2722 c.c., non vertendosi in tema di prova contraria al contenuto di un documento) implica anche la possibilitą di dedurre la nullitą della donazione medesima, per carenza della prescritta forma.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 15 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.