Corte dei Conti sentenza n. 11 del 17 aprile 2008

(1 massima)

(massima n. 1)

Con l'abrogazione, ad opera dell'art. 2, comma 25, legge finanziaria 2008, dell'art. 82, comma 6 D.Lgs. n. 267/2000, ai sensi del quale "le indennitÓ di funzione sono cumulabili con i gettoni di presenza quando siano dovuti per mandati elettivi presso enti diversi, ricoperti dalla stessa persona", il legislatore ha introdotto, ai fini di contenimento dei costi della politica negli enti locali, un impedimento al cumulo di indennitÓ di funzione e gettoni di presenza, in quanto, pur in assenza di un esplicito divieto, se non Ŕ applicabile una disposizione, abrogata, "a fortiori" non pu˛ ritenersi applicabile una norma di analogo contenuto, ricavata "aliunde" per via interpretativa.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.