Cassazione penale Sez. V sentenza n. 10380 del 8 marzo 2019

(3 massime)

(massima n. 1)

Il delitto di partecipazione ad un'associazione con finalitÓ di terrorismo anche internazionale, di cui all'art. 270-bis cod. pen., pu˛ realizzarsi anche attraverso la partecipazione ad una "cellula" operativa, ispirata alla condivisione e propaganda dell'ideologia estremistica religiosa di ispirazione "jihadista", e non richiede necessariamente la commissione di condotte violente, risultando invece sufficienti attivitÓ di supporto dell'organizzazione terroristica riconosciuta ed operante come tale, quale il proselitismo, la diffusione di documenti di propaganda, l'assistenza agli associati, la predisposizione o acquisizione di documenti falsi, addestramento ed autoaddestramento ad azioni terroristiche con l'uso della violenza. (Fattispecie relativa alla partecipazione ad una cellula operante in Italia e riferentesi all'organizzazione terroristica internazionale "IS").

(massima n. 2)

Non Ŕ configurabile, con riferimento al delitto di associazione con finalitÓ di terrorismo anche internazionale, la fattispecie del tentativo, posto che la norma incriminatrice di cui all'art. 270-bis cod. pen., costruita come un reato di pericolo presunto, anticipa la soglia di punibilitÓ sanzionando il proposito di compiere atti di violenza con finalitÓ di eversione, attraverso la costituzione di una struttura associativa formata proprio per attuare il detto proposito.

(massima n. 3)

In tema di associazioni con finalitÓ di terrorismo internazionale, la natura di associazione terroristica si ricava non solo dall'inclusione dell'organizzazione negli elenchi di associazioni terroristiche stilati dagli organismi sovranazionali, ma anche dalla disamina del concreto manifestarsi dell'organizzazione stessa alla stregua degli indici descrittivi fattuali indicati dall'art. 270-sexies cod. pen. (Fattispecie in tema di riconoscimento dell'"IS" come associazione terroristica operante in una dimensione spaziale globale, che si avvale di strutture dislocate in vari paesi, protesa all'affermazione della "jihad globale" e finalizzata a commettere atti di violenza stragista per destabilizzare i pilastri degli ordinamenti costituzionali degli Stati e per attentare, in maniera indiscriminata e imprevedibile, alla vita ed integritÓ delle persone).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterÓ seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.