Cassazione civile Sez. III sentenza n. 11265 del 30 luglio 2002

(1 massima)

(massima n. 1)

L'art. 1432 c.c., che disciplina l'ipotesi di rettifica del contratto, non contiene alcuna eccezione ai principi in tema di trascrizione, con la conseguenza che, ai fini della opponibilitā ai terzi dell'atto di alienazione inficiato da errore poi emendato con la rettifica, si applica il criterio della anterioritā della trascrizione di cui all'art. 1445 c.c.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.