Cassazione penale Sez. VI sentenza n. 4544 del 16 aprile 1998

(1 massima)

(massima n. 1)

Ai fini della punibilitā dell'abuso d'ufficio, di cui all'art. 323 c.p., cosė come modificato dalla L. n. 234/1997, č necessario che il soggetto agente ponga in essere una condotta che corrisponda alle forme tipizzate specificamente dalla norma, cioč la violazione di norme di legge o di regolamento ovvero l'inottemperanza all'obbligo di astensione in presenza di un interesse proprio o di prossimo congiunto o negli altri casi prescritti.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.