Cassazione penale Sez. III sentenza n. 4004 del 15 gennaio 1998

(1 massima)

(massima n. 1)

╚ configurabile il tentativo di violenza sessuale di cui al primo comma dell'art. 609 quater c.p. (atti sessuali con minorenni), nell'ipotesi in cui l'agente in molteplici e ravvicinate occasioni intrattenga atteggiamenti violenti (nella specie afferrando per il collo) nei confronti di un minore, invitandolo ogni volta nel contempo a seguirlo, perchÚ si dia a pratiche sessuali in sua presenza. La ripetitivitÓ degli episodi ed il modo pressante della richiesta sono in astratto indici rilevatori dell'idoneitÓ dell'azione. ╚, per˛, necessario, al fine di riscontrare anche l'estremo dell'univocitÓ, inserire il comportamento nelle concrete modalitÓ di spazio e di tempo, per verificarne la direzione all'effettiva perpetrazione dell'illecito e la coincidenza della fattispecie concreta con quella legale.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.