Cassazione penale Sez. II sentenza n. 11023 del 14 novembre 1988

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di rapina impropria di cui all'art. 628, secondo comma c.p., l'espressione «immediatamente dopo» non può essere interpretata in termini rigorosamente letterali, ma deve essere intesa nel senso che la violenza o minaccia siano poste in essere entro un lasso di tempo che non escluda la contestualità della azione nel suo insieme. (Nella specie il delitto di rapina impropria è stato ritenuto sussistente nel fatto di essersi impossessati di una autovettura e di aver usato violenza agli agenti di polizia che avevano sorpreso gli autori del furto sul veicolo sottratto, intimando loro l'alt nella quasi immediatezza della sottrazione).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.