Cassazione penale Sez. II sentenza n. 4744 del 15 aprile 1987

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di azioni delittuose che si concretino in sequestro di persona e rapina, qualora la privazione della libertą personale si protragga per un lungo spazio di tempo (come sono le dieci ore), oltre il momento nel quale siano state consumate distinte ed autonome rapine in danno della vittima, sia pure in conseguenza di un identico e costante disegno criminoso, la condotta posta in essere, successivamente alla rapina, ha una propria autonomia e concorre materialmente con la rapina stessa.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 15 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.