Cassazione civile Sez. Lavoro sentenza n. 4461 del 5 marzo 2015

(1 massima)

(massima n. 1)

Al contratto di agenzia non pu˛ applicarsi in via analogica l'art. 1736 cod. civ., in tema di contratto di commissione, poichÚ la responsabilitÓ dell'agente per lo "star del credere" Ŕ disciplinata in modo specifico dall'accordo economico collettivo 20 giugno 1956, reso obbligatorio "erga omnes" dal d.P.R. 16 gennaio 1961, n. 145 (che limita la responsabilitÓ dell'agente senza ulteriore compenso al venti per cento della perdita subita dal preponente), ovvero dalla pi¨ favorevole disciplina posta nei successivi accordi collettivi del settore qualora le parti vi abbiano aderito.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.