Cassazione civile Sez. I sentenza n. 24681 del 4 novembre 2013

(1 massima)

(massima n. 1)

In materia di interpretazione della legge, il canone di ermeneutica contenuto nell'art. 12 delle preleggi assume rilievo decisivo quando la "connessione delle parole" rende inscindibili i termini posti tra loro in, anche logica, successione. (Nella specie, la S.C. ha confermato la sentenza impugnata, la quale aveva ritenuto che la previsione - contenuta nello statuto di una comunitā montana approvato con legge regionale - di un "contributo eventuale" dei comuni membri in favore della comunitā doveva intendersi come erogazione di natura facoltativa, attesa la funzione programmatica dello statuto.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterā seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.