Cassazione civile Sez. I sentenza n. 9070 del 29 agosto 1995

(1 massima)

(massima n. 1)

Con riguardo ad arbitrato irrituale, l'iniquitÓ manifesta del lodo pu˛ rilevare, ai fini dell'impugnabilitÓ del lodo per vizi della volontÓ contrattuale, solo in quanto costituisca espressione di dolo degli arbitri; mentre non Ŕ ad essa applicabile la disciplina dell'arbitraggio (art. 1349 c.c.), la quale Ŕ finalizzata alla tutela contro la rilevante sperequazione tra prestazioni contrattuali contrapposte.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.