Cassazione civile Sez. III sentenza n. 5329 del 4 aprile 2003

(1 massima)

(massima n. 1)

Il vettore risponde in forza dell'art. 1228 c.c. della perdita o dell'avaria delle cose consegnategli derivanti da dolo o colpa dei dipendenti di cui egli si avvalga per eseguire il trasporto, senza la necessitą di configurare una sua culpa in eligendo, trattandosi di una sorta di responsabilitą oggettiva, in cui il comportamento dell'ausiliario che lo ha sostituito nell'adempimento č valutato secondo gli stessi criteri del debitore.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.