Cassazione civile Sez. I sentenza n. 3444 del 10 luglio 1978

(1 massima)

(massima n. 1)

La proposta contrattuale (nella specie, di vendita di un terreno in favore dell'amministrazione) Ŕ irrevocabile, ai sensi ed agli effetti di cui all'art. 1329 c.c., anche quando il termine, entro il quale il proponente si sia impegnai a mantenerla ferma, venga fatto decorrere da una determinata attivitÓ del destinatario (nella specie, riconoscimento delle proprietÓ e disponibilitÓ dell'immobile in capo al proponente, previo invio della relativa documentazione). Tale irrevocabilitÓ pu˛ essere esclusa per il solo fatto che non sia precisato un limite temporale a quell'adempimento della controparte, soccorrendo, in questo caso, i principi di cui all'art. 1326 secondo comma c.c., nel senso che la irrevocabilitÓ stessa viene successivamente meno quando il comportamento del destinatario non sia intervenuto in un lasso di tempo congruo, secondo la natura dell'affare o secondo gli usi.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.