Cassazione civile Sez. Lavoro sentenza n. 2858 del 8 maggio 1985

(1 massima)

(massima n. 1)

La norma di cui all'art. 1327 c.c. (esecuzione del contratto prima della prestazione dell'accettante) non č applicabile ad altre ipotesi che non siano quelle da esso specificamente indicate, con la conseguenza che il contratto s'intende concluso nel tempo e nel luogo in cui ha avuto inizio l'esecuzione soltanto nei casi previsti dal primo comma di detto articolo: espressa richiesta nel proponente, natura dell'affare o uso, che impongano l'esecuzione della prestazione senza una preventiva risposta.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 15 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.