Cassazione civile Sez. VI-3 ordinanza n. 18905 del 28 luglio 2017

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di spese giudiziali, il giudice deve liquidare in modo distinto spese ed onorari, in relazione a ciascun grado del giudizio, per consentire alle parti di controllare i criteri di calcolo adottati e, in presenza di una nota spese specifica prodotta dalla parte vittoriosa, non pu˛ rideterminare globalmente i compensi in misura inferiore a quelli esposti, ma deve motivare adeguatamente lĺeliminazione o la riduzione delle singole voci.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.