Cassazione penale Sez. III sentenza n. 11559 del 10 marzo 2017

(1 massima)

(massima n. 1)

La condizione di affidamento in custodia del minore, richiesta ai fini della procedibilitÓ d'ufficio del reato di atti sessuali con minorenne, pu˛ consistere anche in un affidamento temporaneo od occasionale. (In applicazione del principio, la S.C. ha ritenuto corretta la configurazione dell'aggravante in una fattispecie nella quale la minore era stata affidata dai genitori, per il fine settimana, alla zia e al suo convivente, il quale aveva consumato un rapporto sessuale con la persona offesa in un momento in cui era rimasto l'unico adulto all'interno dell'abitazione).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.