Cassazione civile Sez. VI-2 sentenza n. 8491 del 29 aprile 2016

(1 massima)

(massima n. 1)

La vendita a prova č un contratto perfetto nei suoi elementi costitutivi ma sospensivamente condizionato all'esito positivo della prova, il cui accertamento attiene ad una verifica obiettiva circa le qualitā pattuite del bene compravenduto o la sua idoneitā all'uso cui č destinato, sicché, a tal fine, č sufficiente la dimostrazione che la prova sia stata oggettivamente superata, senza necessitā di accertare, all'esito di valutazione comparativa, che solo quel bene possa assicurare il risultato programmato dalle parti.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 15 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.