Cassazione civile Sez. III sentenza n. 2835 del 11 aprile 1988

(1 massima)

(massima n. 1)

In materia di assicurazione obbligatoria della responsabilitą civile, ai sensi dell'art. 18, secondo comma, della L. n. 990 del 1969 (nel testo di cui all'art. 1 del d.l. n. 857 del 1976 convertito con L. n. 39 del 1977), il diritto dell'assicuratore ad agire in rivalsa nei confronti dell'assicurato tutte le volte che abbia risarcito il danno pur avendo contrattualmente il diritto di rifiutare o ridurre la propria prestazione (nella specie per essere stato il danno provocato da conducente sprovvisto di patente) non presuppone una richiesta di risarcimento del danneggiato formalizzata nella proposizione di un'azione giudiziaria né l'accertamento della responsabilitą dell'assicurato né, infine, il consenso del medesimo alle trattative intercorse fra assicuratore e danneggiato.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 15 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.