Cassazione penale Sez. V sentenza n. 46481 del 11 novembre 2014

(1 massima)

(massima n. 1)

La formale rinuncia dell'imputato a presenziare al dibattimento pu˛ essere revocata soltanto con una manifestazione di volontÓ che, sia pure esplicitata attraverso un comportamento concludente, abbia l'obiettivo significato di neutralizzare il precedente consenso espresso alla celebrazione del processo "in absentia". (Fattispecie in cui la Corte ha escluso la nullitÓ del processo celebrato in assenza dell'imputato che, detenuto per altra causa, dopo aver formalmente rinunciato a comparire alla prima udienza, non aveva pi¨ espresso alcuna volontÓ di segno contrario, nÚ posto in essere comportamenti interpretabili in tal senso).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.