Cassazione civile Sez. III sentenza n. 12274 del 7 giugno 2011

(1 massima)

(massima n. 1)

La presunzione di colpa dalla quale, ai sensi dell'art. 1218 c.c., Ŕ gravato il medico nei confronti del paziente che ne invochi la responsabilitÓ professionale, pu˛ essere superata dal sanitario dimostrando che l'insuccesso dell'intervento sia dipeso da un evento imprevedibile e non prevenibile con l'uso dell'ordinaria diligenza da lui esigibile. ╚, pertanto, correttamente motivata la sentenza di merito la quale abbia escluso la responsabilitÓ dei sanitari nel caso di infezione intraoperatoria, (nella specie, intervenuta nel corso di parto cesareo trattato con la c.d. tecnica di Stark), quando sia stato accertato che l'intervento era indifferibile ed era stato correttamente eseguito.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.