Cassazione penale Sez. IV sentenza n. 10436 del 18 novembre 1997

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di subappalto, qualora il committente, accertandosi della capacitā tecnica e professionale dell'appaltatore, apprenda che questi č tecnicamente affidabile, č senz'altro autorizzato a ritenere che l'adeguatezza tecnica sia anche adeguatezza dei presidi tecnici antinfortunistici richiesti dalla legge. Ne consegue, pertanto, che, qualora l'appaltatore abbia agito in totale autonomia, il committente, in caso di decesso di un dipendente dell'appaltatore per violazione delle norme antinfortunistiche, non risponde di omicidio colposo.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.