Cassazione penale Sez. II sentenza n. 3369 del 23 gennaio 2013

(1 massima)

(massima n. 1)

Agli effetti della circostanza aggravante di cui all'art. 61, comma primo, n. 7, cod. pen., l'entitā del danno patrimoniale dev'essere valutata con riferimento al momento in cui il reato č stato commesso, e, pertanto, la sua diminuzione conseguente a fatti successivi (nella specie, la restituzione delle somme percepite truffaldinamente) risulta irrilevante.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.