Cassazione penale Sez. VI sentenza n. 19607 del 28 aprile 2004

(1 massima)

(massima n. 1)

Il delitto di turbata libertÓ degli incanti (art. 353 c.p.) ha natura plurioffensiva, tutelando la norma non solo la libertÓ di partecipare alle gare nei pubblici incanti, ma anche la libertÓ di chi vi partecipa ad influenzarne l'esito, secondo la libera concorrenza ed il gioco della maggiorazione delle offerte. Ne consegue che, in base al principio di specialitÓ espresso dall'art. 15 c.p., tale delitto non pu˛ concorrere con quello di estorsione (art. 629 c.p.), con la conseguenza che quest'ultimo deve ritenersi assorbito nel primo.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.