Cassazione civile Sez. II sentenza n. 1290 del 7 maggio 1974

(1 massima)

(massima n. 1)

Il testatore non Ŕ obbligato a disporre del suo patrimonio con un testamento unico, e nell'ipotesi in cui abbia disposto in tal modo ed intenda procedere ad aggiunte e modificazioni non Ŕ tenuto a riprodurre tutte le disposizioni giÓ adottate che intenda conservare, ma pu˛ procedere con disposizioni scritte autonome. Il carattere integrativo o modificativo di queste ultime pu˛ essere indicato espressamente ovvero pu˛ risultare dalla comparazione tra le diverse disposizioni secondo la compatibilitÓ delle seconde con le prime o la prevalenza delle ultime sulle precedenti.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.