Cassazione penale Sez. V sentenza n. 37238 del 19 ottobre 2010

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di falsitā documentali, l'uso dell'atto falso che rende la falsitā punibile ex art. 485 c.p. consiste in una qualsiasi utilizzazione che abbia giuridica rilevanza. Pertanto, in caso di contraffazione di testamento olografo, il reato di falsitā materiale si realizza con la pubblicazione del testamento eseguita dal notaio depositario, ex art. 620 c.c..

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.