Cassazione civile Sez. III sentenza n. 6965 del 22 maggio 2001

(1 massima)

(massima n. 1)

L'erede non convivente del conduttore di immobile adibito ad abitazione non gli succede nella detenzione qualificata e poiché il titolo si estingue con la morte del titolare del rapporto — analogamente al caso di morte del titolare dei diritti di usufrutto, uso o abitazione - quegli č un detentore precario della res locata al de cuius, sģ che nei suoi confronti sono esperibili le azioni di rilascio per occupazione senza titolo e di responsabilitą extracontrattuale.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 15 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.