Cassazione civile Sez. III sentenza n. 339 del 25 gennaio 1978

(1 massima)

(massima n. 1)

L'opposizione di terzo prevista e disciplinata dall'art. 619 c.p.c. non Ŕ opponibile nell'esecuzione per consegna o rilascio, poichÚ il terzo che si ritenga danneggiato da tale esecuzione, sia o non sia detentore del bene, pu˛ provvedere alla tutela dei propri diritti lesi soltanto gravandosi, con opposizione di terzo in sede di cognizione, contro la sentenza posta in esecuzione, ovvero proponendo, sempre in sede ordinaria di cognizione, una azione di accertamento.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.