Cassazione penale Sez. V sentenza n. 5404 del 12 giugno 1984

(1 massima)

(massima n. 1)

Il giudice penale non pu˛, in contrasto con quanto definitivamente accertato in sede civile, qualificare l'imputato piccolo imprenditore commerciale e ritenerlo, in quanto tale, non soggetto all'obbligo della tenuta delle scritture contabili. Ci˛ in quanto la qualifica di imprenditore commerciale, riconosciuta con la sentenza dichiarativa di fallimento passata in giudicato, costituisce una pregiudiziale riservata alla competenza del giudice civile, la cui decisione fa stato in sede penale in base al disposto dell'art. 21 c.p.p.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.