Cassazione civile Sez. I sentenza n. 13763 del 20 settembre 2002

(2 massime)

(massima n. 1)

L'erronea dichiarazione di contumacia nel giudizio di primo grado, quando sia rilevata dal giudice dell'appello, non comporta la rimessione della causa al primo giudice, essendo tassative le ipotesi previste dagli artt. 353 e 354 c.p.c.

(massima n. 2)

Una volta sottoscritto dal presidente del collegio e dal cancelliere, il verbale d'udienza, comunque redatto (e perci˛ anche eventualmente mediante l'apposizione di timbri recanti diciture prefissate), attesa validamente tutto quanto Ŕ in esso contenuto e quindi anche la presenza dei procuratori delle parti; la sua validitÓ documentale pu˛ pertanto essere inficiata soltanto attraverso il giudizio di falso.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.