Cassazione civile Sez. II sentenza n. 5895 del 18 giugno 1994

(1 massima)

(massima n. 1)

La volontÓ di diseredazione di alcuni successibili pu˛ valere a fare riconoscere una contestuale volontÓ di istituzione di tutti gli altri successibili non diseredati solo quando, dallo stesso tenore della manifestazione di volontÓ o dal tenore complessivo dell'atto che la contiene, risulti la effettiva esistenza della anzidetta autonoma positiva volontÓ del dichiarante, con la conseguenza che solo in tal caso Ŕ consentito ricercare, anche attraverso elementi esterni e diversi dallo scritto
l'effettivo contenuto della volontÓ di istituzione.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterÓ seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.