Cassazione penale Sez. II sentenza n. 7861 del 4 settembre 1985

(1 massima)

(massima n. 1)

Commette il reato di cui all'art. 622 c.p., per il quale l'azione costitutiva consiste nel rivelare il segreto o nell'impiegarlo a proprio o altrui profitto, l'impiegato di una societÓ, che trasmetta Ś nel caso di una gara di appalto Ś notizie segrete riguardanti la sua azienda a vantaggio della societÓ poi rimasta aggiudicataria dei lavori, formulando o contribuendo a formulare per quest'ultima condizioni pi¨ vantaggiose di quelle offerte dalla ditta da cui dipende, agendo con la consapevolezza che la presentazione della nuova offerta, resa possibile dalla conoscenza di quanto offriva la societÓ datrice di lavoro, poteva a quest'ultima recare un danno che effettivamente si realizz˛.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.