Cassazione civile Sez. II sentenza n. 4414 del 4 maggio 1999

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di successione legittima non Ŕ necessario altro titolo, per la vocazione ereditaria, che la qualitÓ di erede legittimo da provarsi in forma documentale mediante gli atti dello stato civile, mentre l'accettazione anche tacita dell'ereditÓ - che pu˛ risultare dalla stessa proposizione dell'azione in veste di erede - Ŕ titolo necessario e sufficiente per la proponibilitÓ di azioni fondate su tale qualitÓ, restando priva di rilievo, allo stesso fine, la mancata produzione della denuncia di successione, che Ŕ atto prettamente fiscale, e restando a carico del convenuto la prova di fatti impeditivi, estintivi o modificativi del diritto esercitato dagli attori.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.