Cassazione civile Sez. II sentenza n. 5042 del 1 marzo 2011

(1 massima)

(massima n. 1)

L'azione di riduzione proposta dal legittimario nei confronti del terzo acquirente dal donatario richiede la preventiva escussione dei beni del donatario medesimo, ma solo a condizione dell'effettiva esistenza di una situazione di possidenza in quest'ultimo, trattandosi non di una formalitā procedurale, ma di un adempimento che, per la finalitā ad esso connessa, in tanto č richiesto in quanto vi sia un patrimonio sul quale si possa esplicare.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterā seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.