Cassazione penale Sez. IV sentenza n. 1928 del 10 marzo 1989

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di interessi civili, la disposizione di cui all'art. 24, L. 24 dicembre 1969, n. 990, in forza della quale, nel corso del giudizio di primo grado, relativo a reato di danno alle persone connesso alla circolazione di autoveicoli per i quali sia obbligatoria l'assicurazione per la responsabilitÓ civile, pu˛ essere concessa provvisionale in favore della parte civile costituita, non trova ; ci˛, sia nel caso venga affermata la penale responsabilitÓ dell'imputato (nel qual caso, il giudice pu˛ provvedere in conformitÓ al disposto di cui all'art. 489, secondo comma, codice di procedura penale), sia che il prevenuto venga assolto, ovvero sia dichiarata l'estinzione del reato per sopravvenuta amnistia. In quest'ultimo caso (declaratoria di amnistia), la parte civile non Ŕ ammessa a ricorrere per cassazione, potendo far valere ogni pretesa, compresa la richiesta di provvisionale ex art. 24, L. 990/1969, nel giudizio civile.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.