Cassazione civile Sez. III sentenza n. 8597 del 7 agosto 1991

(1 massima)

(massima n. 1)

L'Inail che si surroghi nei diritti del danneggiato verso il terzo responsabile, ai sensi dell'art. 1916 c.c., per il rimborso delle prestazioni erogate al danneggiato, a norma dell'art. 28 della L. n. 990 del 1969, non pu˛ proporre opposizione di terzo contro la sentenza di condanna pronunciata nel giudizio promosso dal danneggiato per il risarcimento dei danni subiti, cui sia rimasto estraneo, per conseguire la condanna di quel responsabile al pagamento, in suo favore, di una somma maggiore di quella giÓ definitivamente accertata, non essendo consentito all'istituto assicuratore di ottenere dai danneggianti una somma maggiore di quella effettivamente dovuta dagli stessi a titolo di risarcimento.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.