Cassazione civile Sez. II sentenza n. 4797 del 9 novembre 1977

(1 massima)

(massima n. 1)

L'art. 905 c.c., nel prevedere la distanza minima di una veduta diretta, assume come base della misurazione la posizione pi¨ avanzata del piano verticale sul quale l'apertura Ŕ posta ed Ŕ disposizione inderogabile. (Nella specie, la corte del merito aveva invece assunto come base non giÓ la faccia esterna del muro, ma la ringhiera apposta all'interno dell'apertura, nel vano retrostante).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.