Cassazione penale Sez. III sentenza n. 16446 del 21 aprile 2001

(1 massima)

(massima n. 1)

Il mancato rispetto del termine di sei mesi dalla data in cui il nome della persona alla quale il reato č attribuito č iscritto nel registro delle notizie di reato, entro il quale il pubblico ministero deve chiedere al giudice per le indagini preliminari il decreto penale di condanna, legittima il non accoglimento della richiesta del P.M. e la restituzione degli atti allo stesso, pur avendo il termine di cui all'art. 459 c.p.p. natura ordinatoria e non producendo vizi sul decreto penale eventualmente emesso.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.