Cassazione civile Sez. II sentenza n. 648 del 27 febbraio 1976

(1 massima)

(massima n. 1)

La distanza dal confine, stabilita per lo scavo di fossi o di canali dalla norma dell'art. 891 c.c., deve essere osservata per tutte le escavazioni non aventi carattere provvisorio, perci˛ anche per quelle effettuate al fine di estrarre da un fondo materiali incorporativi artificialmente, in tempo pi¨ o meno remoto, in modo tale da essere divenuti parte integrante di quel sottosuolo, per compattezza e stabilitÓ. (Nella specie, trattavasi di prelievo dei materiali con i quali cave abbandonate erano state riempite da tempo in modo tale che le aree relative, spianate e ricoperte di terra, erano state coltivate).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.