Cassazione civile Sez. III sentenza n. 7527 del 15 maggio 2012

(1 massima)

(massima n. 1)

La prescrizione presuntiva, anche se fondata su di una presunzione, non Ŕ un mezzo di prova, ma incide direttamente sul diritto sostanziale limitandone la protezione giuridica, in modo per sua natura non diverso, anche se pi¨ limitato, rispetto a quello derivante dalla prescrizione ordinaria, ed Ŕ pertanto regolata dagli stessi principi. Ne consegue che Ŕ applicabile alla prescrizione presuntiva il principio della rinunciabilitÓ della prescrizione di cui all'art. 2937 c.c., e che la rinuncia pu˛ risultare anche tacitamente, purchÚ vi sia una incompatibilitÓ assoluta tra il comportamento del debitore e la volontÓ di avvalersi della causa estintiva del diritto altrui.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.