Cassazione penale Sez. VI sentenza n. 1370 del 28 ottobre 1994

(2 massime)

(massima n. 1)

Ai fini della non applicazione, ex art. 273, secondo comma, c.p.p., di una misura cautelare personale, pu˛ rilevare anche il favorevole giudizio prognostico in ordine alla concessione, in caso di condanna, della sospensione condizionale della pena.

(massima n. 2)

I soggetti legittimati ex art. 644, primo comma, c.p.p., a chiedere la riparazione per l'ingiusta detenzione sofferta dal congiunto defunto, poichÚ fanno valere un diritto proprio e non altrui, sono tenuti a dedurre e a dimostrare di avere personalmente patito essi stessi conseguenze dannose dall'altrui carcerazione.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.