Cassazione penale Sez. I sentenza n. 705 del 22 marzo 1999

(1 massima)

(massima n. 1)

╚ illegittima l'utilizzazione (nella specie ai fini dell'emissione di provvedimento coercitivo) di dichiarazioni rese da confidente rifiutatosi di essere sentito ai sensi dell'art. 362 c.p.p., che siano state acquisite sub specie di intercettazione ambientale ritualmente richiesta dal P.M. e autorizzata dal giudice per le indagini preliminari, a nulla rilevando che il dichiarante sia identificato al termine dell'audizione e che le sue generalitÓ vengano registrate, quantunque tenute segrete; e ci˛ in quanto, risultando tali dichiarazioni sostanzialmente anonime, Ŕ preclusa la possibilitÓ di qualificarle come sommarie informazioni assunte da persona informata dei fatti, per le quali la disciplina applicabile Ŕ quella prevista per l'acquisizione della testimonianza. (Nella specie l'intercettazione ambientale era stata eseguita nella segreteria dell'ufficio del P.M.)

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.