Cassazione civile Sez. I sentenza n. 6834 del 22 luglio 1994

(3 massime)

(massima n. 1)

Con riguardo all'impugnazione della delibera di approvazione del bilancio per sottovalutazione dell'attivo, l'interesse ad agire di un socio (nella specie, di societā a responsabilitā limitata) puō derivare dalla mera possibilitā di un danno economico derivante dalla quantificazione del valore patrimonale della sua partecipazione alla societā, ancorché il danno non si sia ancora verificato.

(massima n. 2)

La delibera assembleare di una societā di capitali č nulla per illiceitā dell'oggetto, a norma dell'art. 2379 c.c., quando č contraria a norme dettate a tutela anche di interessi generali. Pertanto, qualora vengano addotte violazioni del principio di chiarezza e precisione del bilancio, la nullitā della delibera sussiste se i fatti accertati sono concretamente idonei ad ingenerare, per tutti gli interessati, incertezze o comunque erronee convinzioni circa la situazione economico-patrimoniale della societā, tali da tradursi in un reale pregiudizio per l'interesse generale alla veritā del bilancio (cui č funzionale il principio di chiarezza e precisione), che tutela non solo il singolo socio, ma tutti i terzi e, specialmente, i creditori della societā.

(massima n. 3)

La disposizione di cui all'art. 2378, comma 2, c.c., la quale stabilisce che, nel procedimento d'impugnazione di delibere assembleari, il socio opponente deve depositare in cancelleria almeno un'azione, non č applicabile alle societā a responsabilitā limitata, per le quali ai fini di tale impugnazione non č richiesto alcun particolare previo adempimento bensė il mero accertamento della titolaritā del diritto di colui che impugna la delibera, che soggiace alle regole ordinarie, con la conseguenza che la relativa valutazione da parte del giudice del merito si sottrae al sindacato di legittimitā, ove fondata su argomenti congrui e logicamente accettabili.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.