Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Dizionario Giuridico

Astensione (del P.M.)

Che cosa significa "Astensione (del P.M.)"?

E' speculare all'astensione del giudice di cui all'art. 36 c.p.p. ed è lo strumento attraverso cui il pubblico ministero si autoesclude da un procedimento in attesa della sua sostituzione, ma differentemente da quanto previsto per i giudici, è attuabile solo nel caso in cui sussistono gravi ragioni di convenienza. Non è possibile ricusare il pubblico ministero poichè si tratta di una scelta propria del pubblico ministero e sulla dichiarazione decide il procuratore della Repubblica presso il tribunale e il procuratore generale. Qualora sia il procuratore della Repubblica presso il tribunale o il procuratore generale presso la corte d'appello a presentare dichiarazioe di astensione, rispettivamente decidono il procuratore generale presso la corte d'appello e il procuratore generale presso la cassazione. Il magistrato che subentra alla sostituzione appartiene allo stesso ufficio del giudice astenuto.

Articoli correlati a "Astensione (del P.M.)"

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.