Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 729 bis Codice di procedura penale

(D.P.R. 22 settembre 1988, n. 477)

[Aggiornato al 29/04/2022]

Acquisizione di atti e informazioni da autoritą straniere

Dispositivo dell'art. 729 bis Codice di procedura penale

1. La documentazione relativa ad atti e a informazioni spontaneamente trasmessi dall'autorità di altro Stato può essere acquisita al fascicolo del pubblico ministero.

2. L'autorità giudiziaria è vincolata al rispetto delle condizioni eventualmente poste all'utilizzabilità degli atti e delle informazioni spontaneamente trasmessi a norma del comma 1.

Spiegazione dell'art. 729 bis Codice di procedura penale

Il fascicolo del pubblico ministero contiene gli atti e i documenti di cui l'organo inquirente si servirà per provare i fatti posti a base dell'imputazione. Mediante la lettura e l'attività dibattimentale, le prove acquisite nel corso dell'attività investigativa potranno poi essere valutate dal giudice ed eventualmente utilizzate per determinare la sua decisione.

La norma in esame consente dunque che la documentazione relativa ad atti ed a informazioni spontaneamente trasmessi da autorità di altro Stato (non per forza dunque l'autorità destinataria della rogatoria) può essere acquisita al fascicolo del pubblico ministero, ed essere utilizzata in dibattimento.

Tutto quanto acquisito è comunque sottoposto alla disciplina in tema di utilizzabilità, così come delineata dall'articolo 729.

Tesi di laurea correlate all'articolo

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

Idee regalo per avvocati e cultori del diritto