Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 466 Codice di procedura penale

(D.P.R. 22 settembre 1988, n. 477)

[Aggiornato al 09/08/2019]

Facoltà dei difensori

Dispositivo dell'art. 466 Codice di procedura penale

1. Durante il termine per comparire, le parti e i loro difensori hanno facoltà di prendere visione, nel luogo dove si trovano, delle cose sequestrate, di esaminare in cancelleria gli atti e i documenti raccolti nel fascicolo per il dibattimento [431] e di estrarne copia [116].

Ratio Legis

La disposizione in esame trova la propria ratio nell'esigenza di garantire il pieno contraddittorio tra le parti.

Spiegazione dell'art. 466 Codice di procedura penale

Al fine di poter svolgere al meglio la propria attività difensiva, i difensori hanno facoltà, durante il termine per comparire, di prendere visione delle cose sequestrate, e di esaminare in cancelleria gli atti e i documenti contenuti nel fascicolo per il dibattimento, e di estrarne copia.

Si ricordi che al momento dell'emissione del decreto che dispone il giudizio, si procede alla distribuzione degli atti del procedimento in due diversi fascicoli: quello del dibattimento e quello del pubblico ministero (art. 433).

Il sistema del doppio fascicolo nasce dall'esigenza di impedire che il giudice del dibattimento possa essere influenzato dal contenuto degli atti di indagine preliminare che non hanno valore di prova ed esauriscono la loro funzione con il rinvio a giudizio dell'imputato, salvo ipotesi eccezionali di recupero dibattimentale.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

Testi per approfondire questo articolo

  • Difesa e dibattimento penale. Suggerimenti argomentativi

    Editore: Giuffrè
    Collana: Il processo penale accusatorio
    Data di pubblicazione: dicembre 2008
    Prezzo: 17,00 -5% 16,15 €

    E' possibile dire che la verità che emerge dal processo è la tesi del P.M., non falsificata dalla critica opposta dalla difesa? Oppure la verità affermata in sentenza è la trasposizione della tesi difensiva avverso la quale la prospettazione accusatoria nulla ha potuto? O quanto contenuto nella sentenza corrisponde a quanto storicamente accaduto?
    In questa opera gli autori cercano di fornire alcuni spunti di riflessione sul ruolo che il difensore ha in... (continua)

  • Eccezioni e questioni preliminari nel processo penale

    Editore: Giuffrè
    Data di pubblicazione: febbraio 2012
    Prezzo: 55,00 -5% 52,25 €

    L'opera contiene un catalogo completo delle eccezioni e delle altre questioni procedurali che possono essere proposte nella fase degli atti preliminari al dibattimento. In particolare, vengono analiticamente trattate le eccezioni di inammissibilità, nullità e inutilizzabilità di atti. Per ciascun istituto preso in considerazione, sono state richiamate le norme che lo regolano e illustrate le modalità di formulazione delle relative questioni o eccezioni, con il... (continua)

  • Il proscioglimento predibattimentale

    Autore: Iai Ivano
    Editore: Giuffrè
    Collana: Studi di diritto processuale penale
    Data di pubblicazione: ottobre 2009
    Prezzo: 16,00 -5% 15,20 €

    Origini dell'istituto - La fase degli atti preliminari al dibattimento nel giudizio di primo grado - Il proscioglimento nella fase degli atti preliminari al dibattimento di primo grado - Il proscioglimento predibattimentale e le impugnazioni (L'impugnazione della sentenza predibattimentale - La problematica del proscioglimento nel predibattimento d'appello, di cassazione e di rinvio) - Conclusione - Appendice bibliografica.

    (continua)