Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 152 Codice di procedura penale

(D.P.R. 22 settembre 1988, n. 477)

[Aggiornato al 28/02/2020]

Notificazioni richieste dalle parti private

Dispositivo dell'art. 152 Codice di procedura penale

1. Salvo che la legge disponga altrimenti, le notificazioni richieste dalle parti private possono essere sostituite dall'invio di copia dell'atto effettuata dal difensore mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento.

Ratio Legis

Nel pieno rispetto del contraddittorio, in un processo di parti, il legislatore ha reso possibile anche alle parti private che hanno interesse di poter accedere alla notificazione degli atti.

Spiegazione dell'art. 152 Codice di procedura penale

Posto che solo nei confronti dell'imputato il legislatore ha ritenuto di dover caratterizzare le norme sulle notificazioni da uno stretto formalismo, in un'ottica di garanzia, spiccate esigenze antiformalistiche hanno invece ispirato le notificazioni richieste dalle parti private.

Salvo che la legge disponga altrimenti, è possibile sostituire alle forme ordinarie l'invio di copia dell'atto effettuato dal difensore mediante lettere raccomandata con avviso di ricevimento.

Di conseguenza, la notificazione è da ritenersi perfezionata con la ricezione della raccomandata secondo le norme dell'ordinamento postale. A al proposito, l'art. 56 disp. att. c.p.p. impone al difensore di documentare la spedizione con il deposito i cancelleria della copia dell'atto inviato, l'attestazione della conformità dell'atto all'originale e l'avviso di ricevimento.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterā seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

Testi per approfondire questo articolo