Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 223 Codice di procedura civile

(R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443)

[Aggiornato al 18/04/2019]

Processo verbale di deposito del documento

Dispositivo dell'art. 223 Codice di procedura civile

Nell'udienza in cui è presentata la querela, si forma processo verbale di deposito (1) nelle mani del cancelliere del documento impugnato [100 disp. att.].

Il processo verbale è redatto in presenza del pubblico ministero e delle parti, e deve contenere la descrizione dello stato in cui il documento si trova, con indicazione delle cancellature, abrasioni, aggiunte, scritture interlineari e di ogni altra particolarità che vi si riscontra.

Il giudice istruttore, il pubblico ministero e il cancelliere appongono la firma sul documento. Il giudice può anche ordinare che di esso sia fatta copia fotografica.

Note

(1) Il deposito del documento è rimesso alla discrezionalità del giudice istruttore secondo la giurisprudenza (che esclude ipotesi di nullità per l'omesso adempimento degli incombenti), mentre in dottrina è discusso se esso costituisca un requisito richiesto a pena di nullità dell'atto di presentazione della querela.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • Presunzioni giurisprudenziali e riparto dell'onere probatorio

    Autore: Benigni Elena
    Editore: Giappichelli
    Pagine: 240
    Data di pubblicazione: marzo 2014
    Prezzo: 25 €
    Categorie: Istruzione

    Sommario

    Introduzione. – I. Il diritto alla rappresentazione dei fatti nel processo. – II. Dal diritto alla prova all’onere della prova quale regola di giudizio. – III. La distribuzione dell’onere probatorio nel processo. Il dato normativo e la tutela del diritto alla prova. – IV. Le convenzioni sull’onere della prova . – V. La presunzione giurisprudenziale e la “difficoltà a provare” nel processo.... (continua)

  • La circolazione della prova nei processi civili

    Editore: Giuffrè
    Data di pubblicazione: dicembre 2008
    Prezzo: 34,00 -5% 32,30 €
    Categorie: Istruzione

    Sommario

    La circolazione della prova nei processi civili. Introduzione al problema - Il giudizio di ammissibilità della prova formata in altri processi. Profili generali - La prima variabile strutturale della circolazione delle prove: il mutamento del giudice - Indagini sul valore (L'argomento di prova - Il rapporto tra l'art. 310, comma 3, c.p.c. e le prove legali) - Limiti oggettivi e soggettivi dell'art. 310, comma 3, c.p.c. - Interscambio istruttorio e caratteristiche... (continua)

  • Trattazione e istruzione nel processo civile

    Collana: Quaderni de «Il giusto processo civile»
    Pagine: 268
    Data di pubblicazione: ottobre 2010
    Prezzo: 28 €

    Il volume raccoglie gli scritti dell'autore pubblicati nell'arco degli ultimi otto anni sui temi contigui della preparazione e dell'istruzione della causa. Il più ampio di essi - quello che apre la raccolta - è dedicato a ricostruire la disciplina della fase preparatoria del processo, a partire dal codice di rito del 1940 sino ai giorni nostri. Completano la parte prima del libro i saggi sulla non contestazione, che destano particolare interesse per il fatto che offrono una... (continua)