Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 72 Codice del processo amministrativo

(D.lgs. 2 luglio 2010, n. 104)

[Aggiornato al 18/04/2019]

Priorità nella trattazione dei ricorsi vertenti su un'unica questione

Dispositivo dell'art. 72 Codice del processo amministrativo

1. Se al fine della decisione della controversia occorre risolvere una singola questione di diritto, anche a seguito di rinuncia a tutti i motivi o eccezioni, e se le parti concordano sui fatti di causa, il presidente fissa con priorità l'udienza di discussione.

2. Il collegio, se rileva l'insussistenza dei presupposti di cui al comma 1, dispone con ordinanza che la trattazione della causa prosegua con le modalità ordinarie.

Massime relative all'art. 72 Codice del processo amministrativo

Cons. Stato n. 1182/2011

Va respinta in primo grado ed in sede di appello accolta l'istanza cautelare ai soli fini della fissazione urgente del merito, nel caso di impugnazione di gara d'appalto relativa alle procedure per l'aggiudicazione del servizio di Tesoreria di un comune capoluogo di provincia: in particolare, il criterio di attribuzione dei punteggi previsto dalla legge di gara per i primi due elementi di valutazione delle offerte ("tasso di interesse passivo applicato su eventuali anticipazioni di tesoreria" e "tasso attivo applicato sulle giacenze di cassa che possono essere detenute presso il tesoriere"), tale da comportare una differenza di trenta punti fra la migliore e la peggiore offerta, anche nel caso in cui partecipassero alla gara solo due concorrenti, appare frutto di una discrezionalità amministrativa esercitata in modo non manifestamente illogico, bensì coerente con la finalità di incentivare al massimo grado i concorrenti ad offrire i tassi più vantaggiosi per l'amministrazione. Inoltre, che la commissione di gara non poteva legittimamente disattendere le previsioni della lex specialis né introdurre autonomi criteri o sub-criteri di valutazione delle offerte. Avuto riguardo all'interesse strumentale fatto valere ed allo stato della procedura di affidamento, appare opportuna nonché sufficiente ad adeguatamente tutelare l'interesse del ricorrente in primo grado, la fissazione in via prioritaria dell'udienza di trattazione del merito del ricorso di primo grado.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!