Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 766 Codice Civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

[Aggiornato al 29/04/2022]

Stima dei beni

Dispositivo dell'art. 766 Codice Civile

Per conoscere se vi è lesione si procede alla stima dei beni secondo il loro stato e valore al tempo della divisione(1).

Note

(1) La stima così effettuata può essere oggetto di rivalutazione solo al verificarsi di fatti straordinari ed imprevedibili che incidano in maniera significativa sul valore dei beni.

Ratio Legis

Il momento in cui deve essere accertato il valore dei beni assegnati a ciascun coerede, al fine di verificare se vi è stata lesione per taluno di essi, è quello relativo al compimento delle operazioni divisionali similmente a quanto previsto nell'art. 726 del c.c..

Spiegazione dell'art. 766 Codice Civile

La determinazione dei valori avviene di norma mediante stima affidata a perito: la stima va riportata al momento della divisione (cfr. art. 763), senza tenersi conto né dei deterioramenti, né dei miglioramenti.

Relazione al Codice Civile

(Relazione del Ministro Guardasigilli Dino Grandi al Codice Civile del 4 aprile 1942)

Tesi di laurea correlate all'articolo

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Idee regalo per avvocati e cultori del diritto