Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Brocardo

Plebs

Traduzione

Plebe

Spiegazione

Nell'ordinamento giuridico romano, era la massa dei non nobili, in contrapposizione alla nobiltÓ di sangue dei patrizi. ╚ stato ipotizzato che i plebeii fossero i discendenti delle popolazioni mediterranee del Lazio antico, che si trovarono in condizioni di sudditanza dopo l'invasione degli Indeuropei. Plebs era dunque una categoria etnico-razziale, ma anche socio-economica, se Ŕ vero che i plebeii erano i nullatenenti in seno al populus Romanus. Sotto un certo aspetto, la storia del diritto romano Ŕ la storia della lunga marcia dei plebeii verso l'eguaglianza politico-giuridica coi patrizi. Sin dal V secolo a.C, la plebe si organizz˛ in modo da formare uno Stato nello Stato, con le proprie assemblee (concilia plebis), le proprie leggi (plebiscito), i propri capi (tribuni, aediles plebis), ottenendo fra l'altro l'abrogazione dell'odiosa norma di legge che vietava i matrimoni misti tra patrizi e plebeii. Nel IV secolo, i plebei conquistarono l'accesso al senato e alle principali magistrature, che prima erano appannaggio dei patrizi. Nel III-II secolo, l'espansione del dominio romano spinse la plebe a rivendicare la riforma agraria e la distribuzione al popolo delle terre conquistate. Dopo il fallimento del programma dei Gracchi, fu Mario il primo leader plebeo a impadronirsi del potere con la forza, dando inizio all'etÓ delle guerre civili. Nel I secolo a.C, l'opera di Mario fu proseguita da Cesare e da Ottaviano Augusto; ma con questi ultimi, il programma plebeo di opposizione violenta al potere del senato ebbe come effetto l'instaurazione di un regime prima dittatoriale, e poi imperiale. La lunga marcia della plebe romana non si concluse dunque con la proclamazione di una repubblica democratica, sul modello di quella ateniese, ma con l'instaurazione della monarchia (principatus).

Tag associati